25.03.2010

The complete mitochondrial DNA genome of an unknown hominin from southern Siberia

With the exception of Neanderthals, from which DNA sequences of numerous individuals have now been determined, the number and genetic relationships of other hominin lineages are largely unknown. Here we report a complete mitochondrial (mt) DNA sequence retrieved from a bone excavated in 2008 in Denisova Cave in the Altai Mountains in southern Siberia. It represents a hitherto unknown type of hominin mtDNA that shares a common ancestor with anatomically modern human and Neanderthal mtDNAs about 1.0 million years ago. This indicates that it derives from a hominin migration out of Africa distinct from that of the ancestors of Neanderthals and of modern humans. The stratigraphy of the cave where the bone was found suggests that the Denisova hominin lived close in time and space with Neanderthals as well as with modern humans.

L’analisi di ossa di un corpo umano di un’età compresa tra i 30.000 e i 48.000 anni, scoperto nella caverna di Denisova, nell’Altai siberiano, mostra importanti differenze nel DNA mitocondriale, differenze notevoli in relazione alle due specie umane – H. sapiens e neanderthalensis – che si pensava abitassero quella zona durante il Pleistocene.

Il DNA mitocondriale di Neanderthal si differenzia in media di 202 posizioni nelle basi nucleiche da quello dell'uomo moderno. La differenza del nuovo fossile in confronto a esseri umani moderni è circa due volte più grande.

I dati preliminari della nuova sequenza lasciano concludere che la possibile nuova forma di ominide ha un antenato comune più antico con il gruppo che comprende H. sapiens e neanderthalensis, è che verosimilmente è il risultato di una migrazione propria dall’ Africa verso la Siberia e che questa forma visse contemporaneamente con le due specie di Homo conosciute dalla regione.


BIBLIOGRAFIA:
KRAUSE etal. (2010): The complete mitochondrial DNA genome of an unknown hominin from southern Siberia. Nature online publication 24 March 2010: doi:10.1038/nature08976

Kommentare:

Aldo Piombino hat gesagt…

molto, molto interessante

Marco F hat gesagt…

H. erectus? con lo stesso risultato di H. floresiensis?

Marco F

David Bressan hat gesagt…

Ho postato un supplemento della notizia:

http://paleomammiferi.blogspot.com/2010/03/ominidi-di-denisova.html

Gli autori stessi amettono che dati genetici di forme fossile sono ancora troppo scarse - escludono pero una diretta connessione con H. erectus per via della discrepanza temporale tra la sua uscita dall´Africa (circa 2Ma) e l´eta della diversificazione ottenuta dalla "nuova" DNA (1Ma).