02.01.2009

Josephoartigasia monesi - star del 2008

Secondo una inchiesta condotta dal National Geographic a diversi blogger, tra cui Brian Switek del blog "Laelaps", tra le scoperte piú curiose del 2008 in campo paleontologico é da ricordare il roditore gigante Josephoartigasia monesi.


Il teschio, scoperto in sedimenti della riva del Rio de la Plata nel Uruguay, é lungo 53 cm, gli incisivi stessi sono lunghi un paio di centimetri - il piú grande roditore finora scoperto. Con un peso stimato di circa una tonnelata, l´animale era circa 15 volte piu pesante del roditore moderno piú grande, il capibara sudamericano Hydrochoerus hydrochaeris (peso circa 60 kg).
Il team di ricercatori del Museo di Storia Naturale del Montevideo ha publicato la scoperta nei "
Proceedings of the Royal Society". I ricercatori hanno attribuito la nuova specie erbivora alla famiglia dei Dinomyidae e denominata in onore del paleontologo uruguayiano Alvaro Mones. L´animale possedeva muscoli masticatori relativamente deboli , per questo si assume che si nutrisse sopratutto di piante acquatiche e frutti. La nuova scoperta si colloca nella fauna straordinaria e bizarra del Pliocene-Pleistocene sudamericano di circa 4 a 2 Ma fa.

Keine Kommentare: